La morte ai tempi di Facebook

Uno dei motivi per cui sono uscita da Facebook è che non voglio morirci. La morte ai tempi di Facebook ha del macabro. Mi sono resa conto, nel tempo, di avere tra i contatti un sacco di cadaveri. Se muori, la tua bacheca fb diventa la tua tomba. Resti sepolto lì, sotto un cumulo di messaggi più o meno sinceri di gente che esprime tutto il suo cordoglio, la sua sofferenza per la tua mancanza, la sua costernazione per la tua improvvisa dipartita. Nessuno potrà più entrarci dentro quell’account, se non conosce la tua password. Nessuno potrà mai chiuderlo, disattivarlo, per lasciarti riposare in pace. Non voglio fare questa fine.

Informazioni su virginiaalba

Attrice di teatro. Autrice di testi teatrali. Regista. Speaker - Italian Voiceover
Questa voce è stata pubblicata in discorsi seri, erutti del cervello e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...